Orto inclusivo

FINALITA’ DEL PROGETTO
- Arricchire l’offerta formativa, soprattutto per le alunne e gli alunni con disabilità gravi e le loro classi, rendendo funzionali e organizzati una parte degli spazi esterni del plesso Collodi.
- “Prendersi cura di”, imparare ad aspettare, cogliere il concetto di diversità, lavorare in gruppo.
- Questo laboratorio servirà anche a sollecitare l'interesse e l'attenzione verso le discipline curricolari da parte dei bambini e a trasmettere come la realtà viene interpretata con strumenti quali l'osservare, il conoscere, il descrivere.
- In particolare si prevede il coinvolgimento di gruppi classe in attività pratiche, di movimento, prevalentemente all’aperto, che richiedano impegno e collaborazione e che pongano tutti i bambini sullo stesso livello di abilità.
- Favorire una minima assunzione di responsabilità nel prendersi cura dell’orto e del giardino.
- Impegnarsi in attività che spesso non danno risultati immediati: saper aspettare, avere pazienza e non dimenticare.

DESTINATARI
Le classi della primaria Collodi con bambini con disabilità grave a cui possa giovare
in modo particolare la partecipazione al progetto.


METODOLOGIA
L’apprendimento esperienziale sarà l’approccio metodologico privilegiato con attività individuali e di gruppo. La valorizzazione delle capacità individuali sarà il criterio guida per dare la possibilità di percepirsi come soggetti capaci di fare. Nei lavori di gruppo sarà privilegiato l’apprendimento tra pari, l’aiuto reciproco e forme di tutoraggio.

Vasche orto inclusivo