Faq: consulta le risposte alle domande più frequenti

Qual è il primo passaggio da compiere dopo aver ritirato una diagnosi dello specialista?
Protocollare la diagnosi presso la segreteria della scuola.

Una certificazione DSA o H di quinta primaria deve essere rifatta all’ingresso della secondaria?
La certificazione va rinnovata tutti gli anni, o comunque prima della scadenza  che il Servizio di Neuropsichiatria ha indicato.

Quando viene redatto il PDP?
Entro novembre.

Il genitore partecipa alla stesura del PDP?
Certo. Nel momento in cui viene convocato per la firma può chiedere correzioni, integrazioni, ecc.

Quando si può chiedere di revisionare il PDP?
Durante l’anno scolastico, tutte le volte che se ne ravvisi un’importante necessità.

ll genitore partecipa alla stesura del PEI?
Certo, durante il primo glh operativo può chiedere correzioni, integrazioni, ecc…

Cosa succede se un genitore non firma il pdp?

E’ sempre auspicabile la condivisione tra i genitori e il Consiglio di classe, tuttavia quest’ultimo ha sempre facoltà di procedere, nell’ottica di evitare ulteriori problemi all’alunno.

In seconda media si può continuare a usare il libretto delle giustificazioni dell’anno precedente?

Certamente, anzi è necessario utilizzarlo fino alla fine, prima di richiederne uno nuovo.

Mio figlio può ritirare il libretto?
Non può, il libretto deve essere ritirato da un genitore o da chi ne fa le veci, che firma al momento del ritiro, presso il collaboratore scolastico che si trova all’ingresso del plesso di appartenenza.

Da dove partono e dove arrivano i pullman quando si va in gita?
I pullman partono e arrivano dal piazzale dei Campetti Seven di via Olivella.

E’ possibile uscire durante la ricreazione?
I ragazzi, durante la ricreazione, escono dall’aula solo per andare in bagno.

Si possono portare torte di compleanno a scuola?
Non si possono portare cibi in classe se non per uso strettamente personale. Il rischio è rappresentato dalla possibile presenza di alunni con particolari allergie o intolleranze.

Posso cambiare la mia scelta relativa all’insegnamento della religione cattolica nell’arco del triennio?  
La scelta di avvalersi dell’insegnamento della religione, o di non avvalersene, optando per l’attività alternativa o le altre possibili opzioni, deve essere effettuata dai genitori all’atto dell’iscrizione, pertanto all’inizio di ogni ciclo scolastico, avendo poi valore per tutto il ciclo scolastico; Si precisa che è previsto il diritto di modificare la scelta per l’anno successivo, entro il termine delle iscrizioni. Tale diritto dovrà essere esercitato dal genitore.

Quando si può fare l’iscrizione alla classe prima?
Le iscrizioni, di regola, vengono effettuate tra la metà di gennaio e fine febbraio. Si effettuano esclusivamente on line e, annualmente, viene emessa dal MIUR una circolare ministeriale in merito.

Al momento dell’iscrizione alla classe prima quali scelte posso effettuare?

Posso scegliere la lingua e posso esprimere una preferenza per la sede.

Quali desiderata può accogliere la scuola al momento dell’iscrizione?
Si può tener conto della richiesta di essere inseriti in una classe insieme ad un compagno.

Posso iscrivere mio figlio in questo istituto anche se risiedo in un altro comune?

Certo, non esiste obbligo di residenza.

​Posso fare richiesta di una sezione in particolare?

Non si può senza motivazioni particolari quali, ad esempio, la presenza di un fratello in una data sezione.

Quando vengono pubblicati gli elenchi delle classi prime?
Nei primi giorni di settembre.

Quando si può visitare la scuola prima delle iscrizioni?

A gennaio si svolge l’openday, i genitori sono invitati a visitare la scuola e possono chiedere tutte le informazioni di cui necessitano.

Quando si svolge l’Open day per la conoscenza delle scuole superiori?
La nostra scuola comunica date e orari degli openday delle singole scuole superiori; su questo stesso portale si può accedere a tali informazioni  dalla sezione “Genitori”.

In caso di sciopero del personale scolastico mio figlio dovrà entrare comunque a scuola?
Sì, benché la scuola non possa garantire il regolare svolgimento delle attività didattiche programmate, gli alunni potranno comunque seguire le lezioni dei docenti che non hanno aderito.

Si deve giustificare l’assenza effettuata nel giorno in cui si svolge uno sciopero del personale scolastico?
Sì, occorre produrre regolare giustificazione a tutela di alunni e famiglie; in tal modo, infatti, i genitori danno garanzia ai docenti di essere sempre a conoscenza della presenza o meno dei propri figli nell’edificio scolastico.

I corsi pomeridiani sono a numero chiuso? 
No, basta solo presentare la domanda.

I corsi pomeridiani sono obbligatori?
Sono facoltativi, ma al momento dell’iscrizione diventano obbligatori e va giustificata l’eventuale assenza.

I corsi pomeridiani sono a pagamento?
No, sono gratuiti. Solo il corso per il conseguimento della certificazione KET (Cambridge Key English Test) prevede un pagamento, a favore dell’ ente esterno che lo gestisce.

Il contributo volontario è obbligatorio?
Non è obbligatorio, ma la scuola utilizza le somme ricavate per migliorare la qualità dell’offerta formativa.